Calendario delle lezioni di calligrafia

 

Anno calligrafico 2016-2017

Settembre 2016

Da venerdì 9 a domenica 11 settembre 2016 si svolgerà a Milano un Seminario di calligrafia e sigillografia (tra poco saranno online le informazioni per l’iscrizione).

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2016 i calligrafi di shodo.it parteciperanno con un
seminario e una performance collettiva alla manifestazione Japan Sundays che si terrà
al Museo del fumetto di Milano.


Lezioni di calligrafia cinese e giapponese in 漢字 kanji e in 仮名 kana

tenute da Bruno Riva, maestro 6° dan Japan Educational Calligraphy Federation  日本教育書道連盟.

Luogo:

Centro di Cultura Giapponese
via Lovanio 8 – Milano
(Metro M2 Moscova)

Date e orari: Domenica dalle ore 10:30 alle 18:00

2016
Domenica 23 ottobre
Domenica 20 novembre
Domenica 18 dicembre
2017
Domenica 29 gennaio
Domenica 26 febbraio
Domenica 26 marzo
Domenica 23 aprile
Domenica 21 maggio
Domenica 11 giugno

Ogni allievo viene seguito individualmente.  Gli allievi interessati potranno sostenere il regolare programma di esami della Japan Educational Calligraphy Federation per il conseguimento di kyū e dan.

Attrezzatura e modalità di iscrizione

L’attrezzatura individuale e il materiale documentario distribuito durante le lezioni sono a carico dei partecipanti. Chi è sprovvisto dell’attrezzatura di base può richiedere agli organizzatori dei corsi di ordinarla in Cina o in Giappone. Per la prima lezione gli organizzatori mettono a disposizione gratuitamente il necessario.

Il corso può essere pagato in due rate (a settembre e a febbraio). La quota versata non è rimborsabile. Sono previsti sconti per pensionati e studenti.
Il corso può avere un numero massimo di sedici partecipanti.

Per partecipare alle lezioni e alle altre attività organizzate dall’Associazione culturale
shodo.it è necessario il pagamento della quota sociale di 20 euro. Chi non è già socio del Centro di Cultura Giapponese deve pagare anche la relativa quota sociale di 30 euro.

Per informazioni e iscrizioni:
katia(CHIOCCIOLA)shodo.it 
bruno.riva(CHIOCCIOLA)shodo.it

 

bri-2016-1

 

 

Le attività  – 1

La calligrafia in caratteri cinesi 漢字 (hànzi/kanji)

La calligrafia dell’Asia Orientale, chiamata prevalentemente shodō  書道 in Giappone e shufa 書法 in Cina, è un’antica arte che non si limita ad affinare una bella grafia ma consiste in un mezzo d’espressione e in uno strumento conoscitivo di se stessi. La sua pratica e il suo studio costituiscono un’ottima opportunità per avvicinarsi alle culture dell’Asia Orientale dove è sempre stata considerata una delle espressioni più importanti e raffinate.

I corsi di calligrafia propongono un approccio sia teorico che pratico, ripercorrendo le varie fasi di sviluppo di quest’arte, dalle sue origini ai giorni nostri. Verranno affrontati gli elementi tecnici, le caratteristiche dei materiali, le nozioni storiche e le specificità stilistiche dei maggiori maestri, le tematiche flosofiche e religiose.

Il programma per i principianti prevede l’apprendimento di base della tecnica di scrittura nella forma normale o regolare 楷書 (in cinese: kaishu / in giapponese: kaisho) e prosegue con l’esecuzione del Qianziwen 千字文, il Classico dei Mille Caratteri che è stato pubblicato per la prima volta in italiano nella collana di fascicoli storici dell’Associazione culturale shodo.it come supporto didattico per i nostri corsi. Questo testo potrà essere utilizzato anche per l’apprendimento delle altre forme di scrittura. Oltre l’uso di questo classico, si prenderanno spunti da numerosi altri testi, antichi e moderni.

Dall’esecuzione di singoli caratteri, si passerà a brevi scritte e in seguito a testi di maggiore lunghezza. Poesie, motti, estratti filosofici, ecc., appartenenti alle tradizioni cinese e giapponese, potranno dare vita a composizioni dalle caratteristiche diverse su formati e qualità di carta molto differenziati.

L’approfondimento della pratica, che ha come obiettivo lo sviluppo di uno stile personale, prevede l’esecuzione di calligrafie di vario genere: sutra buddhisti in piccoli caratteri scritti in kaisho, poesie di epoca Tang in corsivo 草書, versi poetici di cinque o sette caratteri di epoca Song eseguiti in scrittura corrente 行書 (xingshugyōsho), singoli caratteri tracciati in modo gestuale su fogli di grande formato, citazioni taoiste composte da numerosi caratteri ritmicamente allineati scritti nella forma dei funzionari 隷書 e in zhuan minore小篆, o distribuiti più liberamente nelle forme di scrittura antiche 甲骨文, 金文, 大篆 , ecc. Tutto ciò sarà realizzato dopo aver acquisito le necessarie competenze tecniche eseguendo le copie personali dei più importanti tra gli antichi documenti e tra i modelli dei maggiori autori della storia calligrafica cinese e giapponese.

 

Le attività – 2

La calligrafia in caratteri sillabici giapponesi 仮名 (kana)

La calligrafia dell’Asia orientale non è rappresentata solo dalla fondamentale pratica in caratteri cinesi (漢字 hànzi / kanji) ma anche da quelle nelle scritture sillabiche, in particolare  dalla giapponese in 仮名 (kana) e dalla coreana in 한글 (hangul).
Nata in ambito aristocratico nel periodo Heian 平安時代, la scrittura sillabica giapponese si è subito caratterizzata per una notevole raffinatezza e per la particolare attitudine ad associarsi alla poesia  (俳句 haiku, ecc.) al fine di esprimere sentimenti, stati d’animo, ecc. 

La nostra associazione propone un corso annuale in scrittura 仮名 (kana) per principianti e avanzati. Il programma inizia con l’apprendimento della costruzione dei singoli caratteri tramite la scrittura dell’iroha  いろは, il sillabario nella sua forma tradizionale. In un secondo tempo si eseguono composizioni regolari su fogli di formato hanshi 半紙, di piccole dimensioni, tramite le quali si approfondisce la padronanza nella scrittura dei caratteri e si iniziano ad affrontare le difficoltà compositive e i rapporti tra i caratteri contigui. Già in questa fase si usano testi estratti dalle antiche antologie poetiche di epoca Heian 平安 o di celebri poeti quali Bashō  芭蕉, Yosa Buson  与謝蕪村 , Kobayashi Issa 小林一茶, ecc.
In seguito si passa a composizioni formalmente più complesse che mostrano la ricca e fantasiosa  gamma di soluzioni previste dalle regole di questa calligrafia.

Approfondendo la pratica si possono sperimentare le innumerevoli relazioni che coniugano carte artigianali di vario genere e fattura (monocrome, variamente colorate o decorate) a inchiostri dalle raffinate sfumature di nero, tramite composizioni che cercano di raggiungere la migliore coerenza tra il testo poetico, i materiali scelti e lo stile calligrafico impiegato.
Se la calligrafia in kana è particolarmente adatta a produrre raffinate opere di piccole, persino minuscole dimensioni, ben si adatta anche ai grandi formati. Chi desidera affrontare la scrittura in kana su fogli di formati anche superiori ai due metri di lunghezza può sperimentare una pratica che richiede una partecipazione dell’intero corpo alla creazione dell’opera, così come avviene nella calligrafia in caratteri cinesi (漢字 kanji).

 

bri-2016-2

 

ACCADEMIA di calligrafia RUIMO 瑞墨

Il maestro Bruno Riva tiene lezioni regolari e seminari a  Savosa (Canton Ticino): vedi il calendario nella pagina dedicata

 

 


Facebookgoogle_plusredditpinterestlinkedinmail