Seminario di calligrafia a Milano

 

Il pennello e la spada
筆と剣
Seminario di calligrafia organizzato dall’Associazione culturale shodo.it
9-10-11 settembre 2016
Venerdì 9  dalle 18:30 alle 20:30
Sabato 10 dalle 10:30 alle 18:30
Domenica 11 dalle 10:30 alle 18:00

presso il Centro culturale di discipline orientali Hajime
via Tranquillo Cremona 27, Milano (MM Buonarroti)
http://www.centroculturaledo-hajime.com

Costi di partecipazione e del materiale 150 euro
da pagare con bonifico bancario o postale all’Associazione culturale shodo.it
entro il 30 agosto 2016
Per iscrizioni: katia@shodo.it

Più 5 euro di tessera ACSI da pagare in loco

seminario-hajime-locandina

Il seminario è rivolto a calligrafi e principianti; è diretto dal maestro Bruno Riva, membro della Japan Educational Calligraphy Federation.

Si comincerà dallo studio di alcuni caratteri e scritte inerenti al tema del seminario su carta formato hanshi 半紙 per passare alla realizzazione di lavori di grandi (variabili) 四尺 formati.
Si lavorerà a terra e nessun tavolo è previsto; chi lo desidera può portarsi uno zafu. Forniremo per la durata del seminario tutto il materiale necessario: carta, inchiostro, pennelli di varie dimensioni, materiale didattico.
Chiediamo ai partecipanti di portare come bunchin (fermacarta) sassi o pesi metallici. Chi disponesse già di pennelli di grandi dimensioni li porti.
Durante il seminario si eseguiranno scritte di diversa lunghezza, da uno a più caratteri.
Si affronteranno ad esempio:
– singoli caratteri quali 力 “forza”, 剣 spada, 鍛 forgiare/esercitare, ecc.
– termini e concetti composti come 不動 fermezza, 吾勝 “padronanza di sé”, 正勝 “corretta vittoria”, 勝早日 “controllo dell’avversario”, 精力善用 “(la) migliore efficacia nell’uso della forza”.
– per chi dispone già di un’esperienza adeguata, frasi più articolate quali 正勝吾勝 “la vera vittoria (è) la vittoria (su) di sé “, 電光影裏斬春風 “la luce del lampo taglia la brezza di primavera”.
Queste e altre scritte potranno essere studiate in più forme di scrittura, da quelle antiche, alla regolare, al corsivo moderno, per essere realizzate in medie o grandi dimensioni.

seminario-hajme

 

Seminario Spazio Crespi

Giovedì 19 novembre 2015
presso lo Spazio Espositivo Arte Crespi
in vicolo Manzoni a Milano

Due seminari di calligrafia giapponese e cinese con fude-pen
con il maestro Bruno Riva ed esposizione di calligrafie
a cura dell’Associazione shodo.it – www.shodo.it

dalle 14:00 alle 16:00
e dalle 16:30 alle 18:30

crespi

Con il sostegno di Pentel Italia

Per iscrizioni: info@crespi-brera.com
tel.02 862893 – 02 86462147

crespi-retro

Seminario di calligrafia e sigillografia

con il maestro Bruno Riva
5° Dan (Japan Educational Calligraphy Federation)

a Savosa (CH)
da venerdì 28 agosto a domenica 30 agosto 2015

sigilli-seminario

Programma

Progettazione e realizzazione di sigilli personali
Le nostre creazioni calligrafiche richiedono l’apposizione di impronte di sigilli di varia dimensione e foggia. Per completare in modo conveniente le calligrafie che creiamo in forme di scrittura e in stili diversi, ci servono sigilli caratterizzati da un “peso visivo” e da un’espressività adeguati. Anche a chi è poco più che principiante, considerando le notevoli variazioni di dimensione dei fogli che può usare, servono almeno due o tre sigilli di firma di misure diverse. In questo seminario potremo progettare e realizzare nuovi sigilli. Ogni partecipante sarà aiutato nella progettazione e nella realizzazione. Chi non avesse ancora un nome d’arte, o volesse cambiarlo, dovrebbe prendere contatto prima del seminario per trovare un nome adeguato e i relativi caratteri.

sigillo-1

La progettazione del sigillo richiede innanzitutto la scelta dello stile dei caratteri da usare tra quelli presenti nei dizionari e in seguito l’elaborazione della composizione. L’armonizzazione dei caratteri che compongono il nome è molto importante e dev’essere eseguita nelle dimensioni reali del sigillo da incidere in modo che quanto progettato sia effettivamente realizzabile con gli strumenti a disposizione.
Per la realizzazione dei sigilli sono strettamente necessari solo la pietra da sigilli e uno scalpello adeguato. Chi non avesse gli scalpelli specifici da sigilli potrà averli in prestito o acquistarli, così come potrà acquistare la pietra.
Possono servire inoltre per la realizzazione dei sigilli: uno specchietto da trucco, uno spazzolino da denti, una matita (mina morbida: da HB a 6B), uno straccetto, una lente, carta vetrata/abrasiva a granulometria finissima.

sigilli 1

 

Firma
Secondo le necessità dei partecipanti dedicheremo un tempo adeguato alla scrittura a pennello della firma nelle forme regolare, semicorsiva e corsiva. Ognuno potrà disporre di modelli adeguati da copiare e usare secondo le necessità.

firme-esempi-classici

 

Esami della Japan Educational Calligraphy Federation
Chi lo desidera potrà dedicare una parte del seminario all’elaborazione degli esami di kana o di kanji della sessione autunnale che scade alla fine di settembre.

 

Sigillo di Gao Xiang 1716

 

I posti a disposizione sono limitati; è necessario prenotare entro il 20 agosto.

Per informazioni e prenotazioni
bruno.riva(CHIOCCIOLA)edu.ti.ch
katia(CHIOCCIOLA)shodo.it

Nota: la dicitura (CHIOCCIOLA) nei nostri indirizzi è una misura antispam: deve essere sostituita con @

 

Seminari e performance a Japan Sundays 2015

locandina-japansundays2015

Japan SunDays, il festival per scoprire le arti tradizionali nipponiche e le nuove tendenze del Giappone contemporaneo, torna con la IV edizione a WOW Spazio Fumetto. Shodo.it sarà presente con due seminari e una performance calligrafica dedicati al Sutra del cuore (Hannyashingyō).

6-7 giugno 2015
Viale Campania 12 – Milano

http://japansundays.wix.com/japansundays
https://www.facebook.com/japansundays

Seminari di calligrafia in piccoli caratteri con fude pen
Sabato 6 giugno 2015
TURNO 1: dalle 10:00 alle 13:00
TURNO 2: dalle 15:00 alle 18:00

I due seminari prevedono l’esecuzione del Sutra del cuore (Hannyashingyō).  
Si potrà scrivere il testo per intero o in singole parti, in caratteri di piccolo formato
con fude pen. Queste speciali penne-pennello, molto usate anche nel disegno di manga, saranno fornite ai partecipanti insieme a tutta la documentazione necessaria al seminario.

A cura del maestro Bruno Riva e dell’Associazione culturale shodo.it

Costo: 15 euro per partecipante compreso il materiale (modelli calligrafici e documentazione sul Sutra del cuore, carta, fude pen)

Con il sostegno di Pentel Italia
LOGO-PENTEL-400

Per le iscrizioni scrivere a katia[CHIOCCIOLA]shodo.it

HSG - Ouyang_Xun

Performance calligrafica di Bruno Riva e dell’Associazione culturale shodo.it
Domenica 7 giugno 2015 ore 16:30

La performance di calligrafia su grande formato sarà il momento conclusivo di un percorso creativo a carattere collettivo che prenderà avvio sabato 6 giugno durante i seminari calligrafici dedicati alla scrittura del Sutra del cuore.
I calligrafi dell’Associazione culturale shodo.it e i partecipanti ai due seminari compileranno progressivamente la scrittura dell’intero sutra su un telo di circa 4,00 x 2,40 m. Questo testo, il cui titolo completo è “Sutra del cuore della perfezione della saggezza”, conta 260 caratteri ed è uno dei più diffusi nelle scuole zen e nella tradizione mahayana.

L’opera sarà esposta in occasione della performance del maestro Bruno Riva che domenica 7 giugno alle ore 16:30 eseguirà scritte correlate al sutra su teli di grande formato, nello stile della tradizione calligrafica bokuseki.

Prajnyaapaaramitaa_Hridaya_by_Zhao_Meng_Fu_Main_Part
http://www.shodo.it/hannyashingyo/

 

Mostra di Shizue Morioka

Shizue Morioka, calligrafa
Sonata al chiaro di luna

Inaugurazione: martedì 24 marzo 2015 alle ore 18:30

La mostra rimarrà aperta fino al 2 aprile 2015
Orari: 14.00-19.00 / lunedì, sabato e festivi chiuso

Associazione Culturale ARTE GIAPPONE –
Vicolo Ciovasso 1 – 20121 Milano
tel.&fax 02/865138
e-mail: arte.giappone[AT]libero.it /
web:www.artegiappone.com

 Morioka-mostra

Fin dai tempi antichi i giapponesi amavano la luna come una cosa preziosa. Numerosi racconti e miti tradizionali sulla luna hanno molto influenzato l’arte e la cultura anche contemporanea. Ancora oggi i giapponesi hanno la consuetudine di godersi il chiaro di luna, usanza che chiamano “Otsukimi”.

In contrasto con il sole brillante e luminoso, abitualmente immaginiamo la luna silenziosa nella notte scura. E le fasi che si susseguono, dal plenilunio al novilunio, ci suscitano sentimenti intensi. In Giappone questo sentimento richiama un principio buddhista: “Shogyōmujyō”, ovvero “tutte le cose di questo mondo sono effimere” oppure un ideale estetico “Mononoaware” cioè “essere sensibile al pathos delle cose”.

La calligrafa giapponese Shizue Morioka lavora sul tema della luna da alcuni anni. La sua nuova mostra presso l’Associazione Culturale ARTE GIAPPONE di Milano, si ispira alle letteratura dedicata alla luna che spazia dall’antichitá alla età contemporanea. Le sue opere calligrafiche ci trasportano in un’atmosfera lunare con il loro ritmo e la risonanza quasi musicale.

 

 Shizue Morioka

È nata a Tokyo, in Giappone. Si è laureata in Calligrafia all’Università di Tsukuba. Dirige il corso di calligrafia “Seichōkai”. Membro dell’ “Esposizione di calligrafia Mainichi”. Membro della giuria dell’ “Esposizione Sogen”. Si è classificata fra i selezionati all’ “Esposizione “Nitten”. Inoltre ha ottenuto il premio attribuito ai “membri dell’esposizione Sogen” e il premio del “governatore di Tokyo” all’esposizione Sogen. Sue esposizioni recenti:  2009 Mostra collettiva, Associazione Culturale ARTE GIAPPONE, Milano, Italia; 2012 Mostra collettiva, Repubblica Ceca;  2013 Mostra collettiva, Finlandia.

Programma

Martedì 24 marzo 2015 alle ore 18:30
Inagurazione della mostra

Sfilata di Kimono – tintura “Taiyoukyo” : Taiyoukyo” è una tecnica unica di tintura di Yuzen del periodo Edo che continua ancora oggi. Lo yuzen era una decorazione giapponese portata in auge nel periodo Edo. Lo yuzen-zome è una tintura a mano libera ottenuta disegnando la scena sulla stoffa con l’ausilio di amido di riso o colla cosparsa attraverso un imbuto di carta e una piccola cannuccia.

Esibizione di danza tradizionale giapponese : Merino Hanayaghi (maestra della scuola “Hanayaghi”)

Durante la serata i visitatori riceveranno un omaggio.

Giovedì 26 marzo e mercoledì 1 aprile
alle ore 18:30
Dimostrazioni di calligrafia
di Shizue Morioka

mercoledì 25, giovedì 26 e venerdì 27 marzo
dalle 16:00 alle 19:00
martedì 31 marzo, mercoledì 1 e giovedì 2 aprile

dalle 16:00 alle 19:00

Workshop di calligrafia di Shizue Morioka
Prova di kimono per le visitatrici

 INGRESSO LIBERO fino ad esaurimento posti

 

森岡静江書展「月光夜曲」in ミラノ
Shizue Morioka calligraphy exhibition “Moonlight Nocturne ” in Milan

Associazione Culturale ARTE GIAPPONE
Vicolo Ciovasso, 1-20121 Milano,ITALIA
3/24 18:30〜 Opening party
3/25 〜3/27, 3/31〜4/2 14:00〜19:00

イタリア、ミラノのブレラ地区の画廊アルテジャポーネにて初個展を開催します。
「月光夜曲」と題して、月にまつわる詩文、語句を集めて構成します。書によって月の世界を様々に織り成していきたいと思っています。

Omaggio all’arte di Luna di Loto

L’Associazione culturale shodo.it presenta la mostra calligrafica

La poetessa Ōtagaki Rengetsu, monaca viandante
Omaggio all’arte di Luna di Loto

a cura di Katia Bagnoli e Bruno Riva

presso l’Associazione culturale Arte Giappone
vicolo Ciovasso 1, Milano
dal 10 al 21 giugno 2014, dalle 14:00 alle 19:00
(chiuso domenica e lunedì)
consolato_giap_milano_HR

Con il Patrocinio
del Consolato Generale del Giappone a Milano

 

 

Catalogo a cura di Carmen Covito, Bruno Riva, Katia Bagnoli

 

La mostra si propone di far conoscere l’affascinante figura di una poetessa, calligrafa e ceramista del passato, Ōtagaki Rengetsu (1791-1875), attraverso opere a lei dedicate da calligrafi contemporanei giapponesi e europei.
Saranno esposte 22 opere di medie e grandi dimensioni (kakejiku) e un’installazione composta da 65 tanzaku, opere calligrafiche di piccole dimensioni. Tutte le opere sono state appositamente realizzate per questa occasione: gli artisti hanno calligrafato poesie di Rengetsu, nella propria interpretazione moderna o nell’esecuzione di rinsho – la pratica della copia calligrafica – oppure testi che evocano la sua spiritualità e l’ambiente in cui visse.
Saranno esposti anche due tanzaku originali di Rengetsu e un’opera pittorica e calligrafica del celebre Tomioka Tessai (1836-1924) che con lei collaborò spesso.

invito-rengetsu

 

Saranno in mostra opere di:
Yamada Tomie, Nakajima Hiroyuki, Morioka Shizue, Katia Bagnoli, Bruno Riva, Kataoka Shikō, Carmen Covito, Madoka (Nakazawa Kenyo), Iyama Kenkō, Titose (Okamura Chitose), Yurugi Hiroko, Ideshita Ryōshun,  Uehira Baikei, Okumura Shoko, Yonemoto Kōro, Mine Conti, Sibylle Leuthardt, Ruth Gibellini, Paola Tampieri, Claudia Verri, Fabrizio Piotti, Roberto Pappalettera, Ruan Zonghua, Morena Mauri.

 

 

 

Programma delle attività

Martedì 10 giugno alle ore 18:30 inaugurazione e presentazione dell’opera di Ōtagaki Rengetsu a cura di Carmen Covito.

Giovedì 12 giugno alle ore 18:30 conferenza di Rossella Marangoni “Waka: alle sorgenti della poesia giapponese”.

Venerdì 13 giugno dalle 15:00 alle 18:30 seminario di sigillografia con il maestro Bruno Riva.

Sabato 14 giugno dalle 10:00 alle 12:30 seminario di calligrafia in kana con la maestra Yamada Tomie. Dalle 15:00 alle 18:30 seminario di sigillografia con il maestro Bruno Riva.

Martedì 17 giugno alle ore 19:00 concerto di flauto nō (strumento usato nelle rappresentazioni di teatro nō, kyōgen e kabuki). Flautista Nonaka Kumiko.

Venerdì 20 giugno dalle 15:00 alle 18:30 seminario di calligrafia in kana con la maestra Yamada Tomie e il maestro Bruno Riva.

Sabato 21 giugno dalle 14:30 alle 17:30 seminario di calligrafia in kanji e performance alle 18:30 del calligrafo giapponese Uehira Baikei.

* Conferenze, concerto e dimostrazione finale sono a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.  Per i seminari è necessario prenotare scrivendo a:
katia[CHIOCCIOLA]shodo.it

 

Ōtagaki Rengetsu (1791-1875)

La poetessa, calligrafa, ceramista e pittrice giapponese Ōtagaki Rengetsu nacque a Kyōto, l’antica capitale, nella primavera del 1791. Figlia segreta di una geisha e di un alto amministratore del feudo di Iga-Ueno, ricevette il nome Nobu.
Poco dopo la nascita venne adottata da Ōtagaki Mitsuhisa (Banzaemon) che lavorava presso il Chion-in, un importante tempio della Jōdo-shū, scuola buddhista della Terra Pura. A circa otto anni fu mandata a servizio nel castello di Kameoka a Tanba, dove studiò poesia, calligrafia e arti marziali.
Ritornò a Kyōto dopo una decina d’anni e andò in sposa al giovane samurai Mochihisa. I loro tre figli non sopravvissero alla prima infanzia, e nel 1815 anche il marito morì. Nel 1819 Nobu si risposò, ma dopo quattro anni rimase di nuovo vedova.
La perdita dei due mariti e dei figli spinse Nobu, a soli 33 anni, a radersi i capelli e a prendere i voti, assumendo il nome di Rengetsu (luna di loto). Continuò a vivere nei pressi del tempio Chion-in con il padre adottivo, che nel frattempo aveva preso a sua volta i voti.
Dopo la morte di Ōtagaki, avvenuta nel 1832, Rengetsu cominciò a mantenersi da sola producendo e vendendo ceramiche sulle quali incideva le sue poesie (waka,  forma poetica classica composta da versi di 5 e 7 sillabe).
I delicati utensili di ceramica abbelliti dalle sue poesie, straordinari sia per il contenuto e la forma sia nell’esecuzione calligrafica, rappresentano una combinazione perfetta.
Le sue creazioni erano già molto apprezzate all’epoca, tanto che Rengetsu doveva spesso cambiare domicilio per sfuggire alle assillanti richieste.  Nel corso della sua lunga esistenza scrisse moltissime poesie che calligrafò e incise nella ceramica e spesso collaborò con giovani artisti per i quali si prodigò, come nel caso di Tomioka Tessai, che in seguito sarebbe diventato un letterato di spicco a Kyōto. Ōtagaki Rengetsu fu una figura importante nel panorama culturale dell’epoca e ancora oggi viene studiata come un luminoso esempio di donna indipendente e creativa.
Altre informazioni alla pagina http://www.shodo.it/rengetsu/